A house full of surprises, secret corners to discover little at a time: that’s how Patrizia, sociology professor, describes her house, a duplex apartment in the center of the city that hides a beautiful, quiet and relaxing interior garden.

“Everyone tells me that they find my home very cozy I am happy because this is exactly what I wanted it to be: a place to live and share, a place to socialize.” This apartment is a journey into the world and in the imaginary of its owner. The whole apartment has been decorated with a mix of ancient and contemporary, enhanced by original and unexpected details. “I chose to bring together Ikea furniture with antiques, so I can combine beauty and functionality. What I wanted was to create a place to live in an autonomous and independent way, being both near and far from everything.”
The magic of a home is in the harmony between it and those who live it. Looking at Patrizia taking care of her flowers and the beautiful cat Rocco relaxing under the gazebo, you can feel that sense of peace and warmth that only those who live a place with immense love can create.

If it were in another city: Cagliari, Sardinia
If it were a movie: Philadelphia, 1993, Jonathan Demme
If it were a song: any Beatles song
If it were a book: The Unbearable Lightness of Being by Milan Kundera
Who would you invite for an afternoon tea: George Clooney
From whom would you accept suggestions about decor: only from myself

//

Una casa piena di sorprese, di angoli segreti da scoprire poco alla volta: è così che la descrive la sua proprietaria Patrizia, professoressa di sociologia. Un appartamento su due livelli in pieno centro storico, ma che nasconde anche un meraviglioso giardino interno silenzioso e rilassante. “Tutti mi dicono che trovano la mia casa accogliente e io ne sono felice perché è esattamente così che l’ho pensata: un luogo da vivere e condividere, un posto dove socializzare”. Arredata con una sapiente miscela di antico e contemporaneo, arricchita da dettagli originali e inaspettati, questa casa è un viaggio nei mondi e negli immaginari della sua proprietaria. “Ho scelto di far convivere mobili Ikea con pezzi di antiquariato, in modo da unire bellezza e funzionalità. In generale quello che volevo era creare un luogo dove vivere in maniera autonoma e indipendente, essendo allo stesso tempo vicina e lontana da tutto”. La magia di una casa sta nella sintonia tra essa e chi la vive. Guardando Patrizia prendersi cura dei suoi fiori e lo splendido gatto Rocco gironzolare sotto il gazebo, si avverte quel senso di pace e calore che solo chi vive un posto con immenso amore può creare. 

In quale città immagineresti la tua casa: Cagliari, Sardegna
Se fosse un film: Philadelphia, 1993, Jonathan Demme
Se fosse una canzone: una qualsiasi dei Beatles
Se fosse un libro: L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera
Chi inviteresti a prendere un tè: George Clooney
Da chi accetteresti suggerimenti per il decor: solo da me stessa

Ph Sara Ottavia Carolei

(Click on the miniatures to open the gallery)

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...