Accettare il passaggio del tempo significa anche accettare di ascoltare con il repeat le canzoni di una che in confronto a te è una ragazzina.

In questo caso si tratta di Jain, la ventiquattrenne cantautrice francese (per la precisione di Tolosa) che veste come Mercoledì Addams e canta come un’incantatrice di serpenti.

Mi sono innamorata del ritmo vagamente esotico della sua Come, ma è Makeba ad avermi totalmente rapita.
L’effetto che mi fa è quello di una musica rituale, che in un crescendo di suoni ipnotici finisce per trascinarti in una danza spontanea e liberatoria.

In caso non la conosceste o voleste approfondire, vi consiglio di mettere su il suo primo album Zanaka e di ballarlo e cantarlo fino allo sfinimento.

Zanaka di Jain qui

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...