Ah, l’ispirazione. Che bella parola, che bel concetto.

Mi sono sempre immaginata l’ispirazione come un fulmine colorato che ti colpisce in piena fronte, che ti folgora.

Eppure tra esperienze personali e risposte che ho ottenuto dalla mia classica domanda sull’ispirazione nelle interviste, ho capito che a volte può assumere aspetti diversi da quelli di un razzo arcobaleno diretto e improvviso.

Può capitare, ad esempio, che una cosa alla quale non avevi mai pensato come interessante possa trasformarsi in un nuovo spunto, che una storia che avevi dimenticato esca dagli scatoloni del passato, che un pensiero prenda forma lentamente arrivando a concretizzarsi solo dopo molto, molto tempo.

L’ispirazione può arrivare da ovunque e visitando la bellissima mostra David Bowie Is del Victoria and Albert Museum di Londra ad esempio ho scoperto che la pensava così anche il caro, immenso David.

Diceva che persino da una semplice conversazione può nascere una grande idea.

A volte basta addirittura una frase, un gesto.

Potrei scrivere un’intera trilogia a partire da una scena potenzialmente molto romantica alla quale ho assistito qualche giorno fa, giusto per dirne una.
Oppure creare una serie di illustrazioni per Bibiduni utilizzando le frasi dette dalle mie amiche durante una singola cena.

Che poi qui stiamo parlando prevalentemente di ispirazione creativa, ma non c’è mica solo quella.

Il semplice titolo di un libro, ad esempio, potrebbe darci la spinta per cambiare radicalmente la nostra vita.
Così come i film che una volta finiti di vedere ci fanno venir voglia di metterci alla prova, di fare di più.
O le storie che ci vengono raccontate.

Qualunque sia la ragione per la quale cerchiamo un’ispirazione, la cosa da fare è tenere gli occhi bene aperti, osservare ovunque, ascoltare gli altri, circondarci sempre di cose nuove, non smettere mai di imparare.

Perché l’ispirazione si nasconde dappertutto, ma in particolare nei luoghi più inaspettati.

Voi cosa ne pensate? Che significato e che forme ha per voi l’ispirazione?
Raccontatemelo nei commenti qui sotto.

(Ph Sara Ottavia Carolei/ Style Behind)

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...