Il lago era immerso nel silenzio, come se avesse inghiottito tutti i rumori.
La superficie sembrava uno specchio, s’increspava a ogni soffio di vento. Si sentiva soltanto, ora alto, ora basso, il canto degli uccelli.

(Banana Yoshimoto, Il lago, 2015)

Oggi mi piacerebbe mollare tutto, spegnere il computer, chiudere la porta, salire in macchina e accucciarmi sulla riva di un lago per lanciare i sassi sull’acqua e perdermi nei cerchi concentrici.

Se non lo farò oggi, lo farò domani.
E intanto leggerò il bellissimo libro di Banana Yoshimoto dal quale viene la citazione qui sopra.

Buon weekend a tutti voi.

(Ph Lago di Como, Sara Ottavia Carolei)

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...