Non so voi, ma io comincio a essere un po’ stufa di tutta questa ipocrita ondata di manie salutiste che sta ammorbando il nostro mondo da un paio di anni a questa parte.

Mi spiego meglio: penso anche io che sia più che importante conoscere quello che si mette nel piatto (vedi qui) e cerco sempre di stare attenta a non consumare alimenti che facciano eccessivamente male a me o al pianeta in cui vivo.
In passato (dai 16 ai 21 anni, non poco), sono stata vegetariana e tuttora mangio poca carne e solo proveniente da allevamenti non intensivi.

Faccio la spesa con attenzione, evito di mangiare schifezze conclamate e mi mantengo alla larga dalle catene di fast food.

Tuttavia, tra l’essere consapevoli al diventare schiavi di una moda sciocca e superficiale destinata a sparire nel giro di poco, passano oceani, mari, fiumi e campi di grano.
Perché il più delle volte chi si appassiona a nuove abitudini alimentari in questo modo non lo fa perché davvero ci crede, ma perché molto banalmente “fa figo”.

Io non mangio seitan disidratato condito con olio di semi di chia e tofu ai germogli di soia, non mi fingo vegana per poi trangugiare sette cheeseburger di nascosto e soprattutto evito come la peste tutti quei posti magicamente spuntati dal nulla con nomi tipo “SoloBio”, “VeganCaffè”, “Gelato Veg”.

Raramente mi scaglio contro qualcuno o qualcosa pubblicamente, di solito preferisco mantenere un atteggiamento diplomatico e riservare le mie opinioni più pungenti per il con le amiche o le telefonate con mia madre, ma tutto questo finto detox mi sta facendo davvero l’orticaria e proprio non riesco a trattenermi.

Lo dico perché trovo alquanto pericoloso gettarsi dentro a una corrente che ha a che fare con la nostra salute e che rischia di farci più male che bene.

Non sono una nutrizionista, nessun titolo mi legittima a dirvi cosa mangiare e cosa non mangiare e ci tengo a sottolineare che i miei suggerimenti sono solo ed esclusivamente personali senza nessun valore medico.

Vi lascio quindi con una serie di regole che io seguo scrupolosamente nei momenti in cui sento di avere bisogno di qualcosa che assomigli al detox (come adesso post Natale e pre Capodanno), ma non a una privazione folle di alimenti essenziali o una sorta di quasi digiuno malefico.

Evitare di bere qualsiasi tipo di alcool per almeno tre giorni.
Neanche un bicchiere di vino a cena, proprio niente di niente.

Mangiare cibi che facciano stare bene sia fisicamente che psicologicamente.
Un filetto di tonno (di provenienza italiana e sicura) in crosta di sesamo, un piatto di pasta integrale con un sugo di pomodoro fresco fatto in casa, una vellutata di piselli con formaggio caprino, bocconcini di petto di pollo olive e rosmarino.
Vi sembrano cose tristi? A me no, altroché.
Fanno felice il corpo e anche lo spirito.

Non consumare niente di confezionato.
Niente merendine, niente succhi di frutta, niente buste di surgelati.
Se ho voglia di biscotti, me li preparo da me (vedi qui), se voglio un succo faccio un estratto in casa.
Punto.

Bere tantissima acqua minerale, sempre.
Naturale e quanto più possibile pura. No alle bolle, no alle acque di provenienza dubbia.

Non esagerare con il caffè, ma neanche con il tè.
(Per prepararlo come si deve e scegliere il tipo giusto, leggete qui).

Mangiare presto sia a pranzo che a cena.
Cercare di rispettare orari fissi per abituare il nostro corpo e non arrivare mai a tavola con una fame atavica perché per lo stomaco non va per niente bene.

Cominciare la giornata con una colazione gustosa, sana e varia.
Fette di pane tostato con una marmellata fatta in casa o acquistata al mercato contadino, una super spremuta di arancia, una fetta di torta preparata la sera prima con amore.
Non c’è niente di meglio per partire con energia e felicità.

Voi cosa ne pensate? Mi piacerebbe tantissimo sentire la vostra opinione!

(Ph Sara Ottavia Carolei/ Style Behind)

3 replies on “Qualcosa che assomiglia al detox

  1. Bellissimo articolo!Io seguo uno stile di vita sano da molto tempo,non per moda ma perché mi fa sentire veramente bene. Mi farà piacere seguire la tua strategia detox post feste 🙂

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...