Non lo dico così tanto per, la Bologna Children’s Book Fair è davvero un appuntamento annuale che non mancherei per niente al mondo.

Questa per me è stata la settima edizione (mentre la fiera ne compiva ben cinquantaquattro), sette anni in cui sono cambiate diverse cose.
Nel mio lavoro, nella mia tecnica, nelle mie scelte, ma anche nel mondo dell’illustrazione al di là del microcosmo che abito.

Io sono diventata freelance e piano piano sto trovando il modo di far convivere scrittura e disegno mentre là fuori gli immaginari mutano, le tematiche si modificano, nuove correnti prendono spazio.

Se esiste un momento in cui fare il punto è proprio durante la Bologna Children’s Book Fair.

Con gli stand brulicanti d’illustratori entusiasti provenienti da ogni angolo del pianeta ansiosi di scoprire cosa c’è di nuovo in giro, gli editori che danno consigli preziosi, gli scrittori affermati che condividono la loro esperienza regalando piccole perle di saggezza al prezzo di una mezz’ora di ascolto.

Sono tornata a casa con il quaderno pieno zeppo di appunti e la testa che quasi esplode dalle tante idee che vi stanno germogliando. Per Bibiduni, per il mio romanzo Young Adult, per tutto.

Tra l’altro proprio durante la fiera ho fatto importanti passi avanti e preso decisioni che per ora preferisco tenere per me, ma che si rifletteranno positivamente (ne sono certissima) su quello che creo e sul modo in cui lavoro.

Agli illustratori e scrittori in ascolto dico: continuiamo così, a rendere questa fiera un momento d’incontro e di scambio, di creatività condivisa, di flusso continuo d’ispirazioni.
Continuiamo a far saltellare le nostre idee da una testa all’altra, così da arricchirci a vicenda e tenere le acque in movimento.

Agli organizzatori dico: grazie, sul serio. Sembrerebbe una missione impossibile rendere un appuntamento del genere caloroso e familiare, ma voi ci riuscite sempre e sempre meglio.

Al resto del mondo dell’arte dico: questo è il modo sano di viverla.
Senza manierismi, senza invidie, senza capricci, senza protagonismi ridicoli, senza snobismo.

Solo con un’immensa voglia di raccontare ed esplorare.

Al prossimo anno! ❤

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...