I nuovi stimoli sono aria per sopravvivere, necessari forse più dell’ossigeno stesso.
Potrei andare avanti benissimo in una stanza con le finestre chiuse ma non senza piccoli grandi cambiamenti che sappiano dare una rinfrescata a tutto.
E come nuovi stimoli intendo:

Persone da conoscere che abbiano da dare alla conversazione più di un cosa fai nella vita-dove hai studiato-hai animali domestici-che musica ascolti.

Libri da leggere trovati per puro caso (naaa, il caso non esiste) su scaffali impolverati di un negozio dell’usato che ti trascinano in un mondo che non ti saresti aspettata mai.

Intrecci lavorativi diversi dal solito. Collaborazioni che aprono a universi paralleli, per esempio.

Idee che sbocciano all’improvviso e ti fanno formicolare il cervello durante un tragitto in autobus.

Decidere di uscire completamente dalla dannata comfort zone in un banale lunedì di cui il calendario è pieno (semi-cit. di L.B. Jefferies/James Stewart ne La Finestra sul Cortile).

Oggi mi sento pervasa da nuovi stimoli e ne continuo a cercare altri con incontenibile desiderio.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...