No, non sto affatto ritrattando rispetto a quanto ho detto qualche giorno fa sul ridursi all’ultimo, sto parlando di quelle commissioni che arrivano last minute e che richiedono uno sprint da centometrista.

È vero che non capita tanto di frequente a chi non scrive di attualità, politica ecc. ma può comunque capitare.

Di fatti a me è successo proprio qualche settimana fa e mi sono ritrovata un po’ spaesata perché non mi era mai stato chiesto prima di allora.

Dopo un micro attacco di ansia mi sono rimboccata le maniche, ho preso un grande respiro e mi sono messa al lavoro.

Ecco come.

Innanzitutto ho suddiviso il lavoro in blocchi da 10 minuti, condensando così al limite dell’impossibile il mio abituale percorso per la stesura di un pezzo.


10’ RICERCHE ⏰

Fai le tue ricerche sull’argomento, leggi rapidamente altri articoli sul tema (se ne esistono), raccogli le informazioni generali che ti serviranno.


10’ ORGANIZZAZIONE ⏰

Organizza il materiale, creati una scaletta che tratti tutti i punti essenziali e fai in modo che sia molto chiara.


10’ BOZZA 

Scrivi la prima bozza dell’articolo e non preoccuparti se la forma non è il massimo, ci riguarderai dopo.


10’ STESURA ⏰

Adesso è il momento di trasformare alla velocità della luce la bozza in un articolo.
Non verrà fuori forse un pezzo da Premio Pulitzer, ma fai di tutto lo stesso perché sia scorrevole e non sembri scritto da un ragazzino delle medie.


10’ RILETTURA ⏰

Rileggi l’articolo, sistema le parti che non vanno bene, aggiungi o togli a seconda delle esigenze.


10’ CORREZIONI ⏰

Correggi la grammatica, la punteggiatura, la sintassi.


La regola numero uno in un rush come questo è NON FARTI PRENDERE DAL PANICO!

Se ti è stato chiesto di fare un lavoro in pochissimo tempo dimostra a te e al cliente che ne sei in grado, ma lascia perdere l’estrema severità che non è proprio il momento.

🗞⏳

(Cover image – Sara Ottavia Carolei)

SalvaSalva

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...