Scrivere in qualsiasi momento (per davvero)

Scroll down to content

Quando i “grandi esperti” (l’ho virgolettato perché mi fa ridere) vi dicono che per migliorare come scrittori dovete scrivere in qualsiasi momento, ascoltateli.
Oggi ve lo ripeto anche io che non sono una grande esperta, ma che ho sperimentato da sola quanto sia vero che la pratica possa dare risultati stupefacenti. 

L’altro giorno in QUESTO POST ho usato come paragone il pianoforte e mi è sembrato calzante, perciò ve lo ripropongo: per diventare un’ottima pianista dovrei allenarmi ogni giorno, quindi idem per la scrittura.
Certo il tipo di allenamento è diverso, le regole fisse sono meno, la pratica può essere più libera e ampia, ma il concetto è assolutamente parallelo. 

Se voglio migliorare mi devo impegnare e impegnarmi significa scrivere in qualsiasi momento (per davvero). 

Qui di seguito alcune delle cose che faccio per onorare il mio mantrascrivere in qualsiasi momento”. 


TENGO QUESTO BLOG

Una delle prime cose che dovete fare se volete essere scrittori è aprire un blog.
Stabilite un calendario editoriale che vi obblighi ad aggiornare il blog quotidianamente e quando scrivete un post fatelo sempre come se fosse il lavoro più importante della vostra vita.
Come esercizio è fantastico e in più potete anche confrontarvi con un pubblico, il che è preziosissimo. E poi in fondo il Web è un universo magico sconfinato, chissà chi potrebbe leggervi…


TENGO UN DIARIO

E anche il diario, come il blog, lo aggiorno sempre. A volte solo qualche frase, a volte pagine fitte e fitte di parole (e disegni, perché sono pur sempre anche un’illustratrice). I miei diari sono archiviati per date e diventano fonti inestimabili di ispirazione (e di risate/vergogna) quando li rileggo a distanza di tempo.


PRENDO APPUNTI

Mi piacerebbe dirvi che scrivo tutto ancora su un taccuino cartaceo, ma la verità è che spesso uso quello virtuale di Notes dell’iPhone.
Ho ceduto perché mi permette di cristallizzare idee &Co. al momento stesso e di farlo con più discrezione.


SPERIMENTO

Di recente mi sono messa a scrivere poesie. Proprio così, poesie.
Io che non sono mai stata un’amante del genere, io che non l’ho mai fatto prima.
Sono quasi tutte bruttine, non le farei leggere neanche alla gatta, ma mi servono tantissimo.
Per esempio quando ho un’immagine in testa per una scena del libro che voglio ricordarmi e che però sarebbe lunga descrivere in altro modo.
Altre volte le uso per lavorare sui personaggi e la loro relazione. Altre volte ancora per esplorare un concetto che poi rielaborerò diversamente.


STO ATTENTA ALLA FORMA

Sarò un po’ pedante, ma sto attenta anche quando scrivo un messaggio al volo su Whatsapp.
Perché è un allenamento anche quello, perché ci sono giorni in cui digito più caratteri su Whatsapp che su Scrivener, perché l’abitudine è potentissima sia in positivo che in negativo.


Vedete, scrivere in qualsiasi momento è fattibile e soprattutto è un game changer. 

Che ne pensate? Siete d’accordo con me?

✍🏻📚📓

(Cover image – Sara Ottavia Carolei)

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: