Insatiable, una delle nuove serie TV targate Netflix, è una commedia nera molto originale che prende i cliché e se li mangia tutti. Letteralmente.

Il titolo e la locandina traggono parecchio in inganno: a una prima occhiata infatti Insatiable dà l’idea di essere una serie teen su ragazzine glamour e un po’ stronzette.
Non è così, ma proprio per niente. 

La storia, che a tratti sfocia nel surreale, è tutta incentrata sul tema della vendetta, o meglio, della rivincita. 

La protagonista Patty Bladell, interpretata da Debby Ryan, è stata in abbondante sovrappeso fino a che per uno strano incastro della vita si ritrova a doversi nutrire di soli liquidi e a perdere quindi più di 30 chili. 

Bullizzata, mortificata, esclusa dalla vita sociale per il suo aspetto, Debby torna dal mondo dei “morti” con una nuova fame: quella della vendetta.

E trova un suo inusuale alleato nell’effemminato, delicato e un po’ fuori di testa avvocato/consulente di moda per aspiranti reginette di bellezza Bob Armstrong (Dallas Roberts) che è appena stato ingiustamente accusato di violenze da una sua cliente. 

Il rapporto tra loro diventa forte fin da subito per via del desiderio comune di fare vedere ai prepotenti che si sono presi gioco di loro di che cosa sono capaci.

Tra il duo Patty-Bob e la vittoria, però, ci sono moltissimi ostacoli.
Il primo tra tutti è rappresentato da Coralee, l’avvenente arrampicatrice sociale moglie di Bob interpretata da una Alyssa Milano (la mia adorata Phoebe di Streghe) in splendida forma. 

Poi ci sono le avversarie dei vari concorsi di bellezza dai nomi improbabili, il perfettino narciso Bob Barnard (attenzione, il fatto che si chiami Bob anche lui non è un caso), la madre distratta ed egoista di Patty, la consulente rivale di Bob Armstrong, la migliore amica di Patty ossessionata da lei, un innamorato folle…

Episodio dopo episodio nuovi imprevisti sembrano allontanare i due protagonisti dal loro scopo, mentre il carattere incontenibile e a tratti fastidioso di Patty comincia a fare a pugni con una certa inettitudine di fondo di Bob. 

Ci sono svariati colpi di scena raramente banali, rivelazioni scioccanti, momenti di tensione, altri di puro thriller. 

Ci sono rapporti che si disintegrano, altri che si creano e altri ancora che cambiano aspetto solo per solidificarsi. 

Ma soprattutto ci sono personaggi che dal primo all’ultimo episodio si evolvono e non sempre per il meglio. 

Consiglio Insatiable a chi come me ama le serie non scontate con protagoniste teenager e anche a chi ama le dark comedy dal sapore kitsch. 

La consiglio anche a chi ha voglia di guardare qualcosa di un po’ diverso dal solito, di dissacrante, di esagerato. 

Fatemi sapere!

🎬

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: