“Raramente ciò che è importante è anche urgente”

nessun commento

Ho incontrato questa frase nel romanzo di John le Carré Un delitto di classe e da quando l’ho letta, trascritta sul mio diario e poi condivisa in una story su Instagram, non riesco a smettere di rifletterci sopra. 

Non mi ero mai fermata a pensarci prima, ma cavolo, credo che questa sia una piccola grande verità illuminante. 

🧡Le cose importanti richiedono tempo, cura, attenzione, pazienza, amore: tutti concetti che non fanno rima con fretta. 

Con fretta invece fa rima urgenza.
L’urgenza entra in campo quando bisogna fare qualcosa per arginare, per bloccare, per mettere una toppa. 

Parlando del mio lavoro penso per esempio a un articolo o a un’illustrazione che stanno per andare in stampa con un clamoroso errore dentro.
Allora in quel caso è IMPORTANTE che si faccia qualcosa e che la si faccia con URGENZA.

Però penso anche a un altro aspetto: se quell’articolo e quell’illustrazione fossero stati davvero importanti per me, non avrebbero forse dovuto arrivare alla fase di stampa senza giganteschi difetti che richiedessero un intervento d’urgenza? 

Poi ancora, se “raramente ciò che è importante è anche urgente” è anche vero che raramente ciò che è urgente è ben fatto visto che l’urgenza porta agitazione e l’agitazione si sa che è una pessima aiutante. 

Eppure non è un pensiero così semplice da digerire nella sua globalità, non trovate anche voi?
Sì, perché spesso le cose che reputiamo importanti vorremmo anche averle tra le mani subito e invece non ci rendiamo conto che richiedono un percorso degno del loro valore. 

Ciò mi rimanda a un’altra frase di purtroppo non so chi (se lo sapete ditemelo subito per favore), che dice “You can’t rush something you want to last forever.” ovvero
“Non puoi affrettare qualcosa che vuoi far durare per sempre.”
Le due frasi si legano benissimo concettualmente, visto che entrambe insistono sulla necessità di dedicare tempo e non correre quando si tiene a qualcosa. 

La citazione dal romanzo di le Carré prosegue poi così: “Urgente significa effimero ed effimero significa non importante.”

Questa parte forse mi trova un filo meno d’accordo, nel senso che io al termine “effimero” collego più l’impalpabile che il poco denso di significato, ma capisco che cosa intendeva far dire al personaggio le Carré, cioè che l’attimo che corre e che va afferrato al volo prima che scompaia non può per sua intrinseca caratteristica combaciare con l’importante inteso come solido, fondamentale, radicato, profondamente voluto. 

La Treccani dell’aggettivo effimero dice questo, così per approfondire un attimo:

Tirando le fila di questo ragionamento, credo davvero che la frase di le Carré sia molto interessante e profonda. 

Che la si voglia vedere da un punto di vista “pratico”, da uno spirituale o da entrambi, ha un intenso significato tutt’altro che trascurabile. 

Voi che ne pensate? 

🧡

[Cover Image: Sara Ottavia Carolei/Instagram]

Sara Ottavia C.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.