Ancient Egypt/I misteri di Amelia Montefiori/Magic & Esoteric/Writing

La magia degli shabti e le mie ricerche per il secondo libro de “I misteri di Amelia Montefiori”

💎 Buon lunedì, lettori! Per il secondo libro de “I misteri di Amelia Montefiori” sto approfondendo lo studio sugli shabti (le simpatiche e affascinanti statuette egizie che vedete in foto). 

Gli shabti (conosciuti anche come shawabti o ushabti) nell’Antico Egitto accompagnavano i defunti nell’aldilà e si potevano far rivivere recitando la formula magica incisa sopra, chiamata appunto “la shabti formula”. Il loro ruolo era quello di sostituire il padrone quando chiamato a compiere lavori fisici nel mondo ultraterreno. Per comprendere appieno la magia degli shabti, bisogna prima comprendere appieno la particolare concezione della vita dopo la morte che avevano gli Antichi Egizi. 

In questa foto, che ho scattato al British Museum a gennaio quando facevo ricerche per il secondo libro de “I misteri di Amelia Montefiori”, si può notare la grande varietà di colori, misure e forme degli shabti. 

Io ne sono innamorata, forse sarebbe più corretto dire ossessionata, e ora che il mio studio su di loro si approfondisce per il libro mi accorgo che le cose da dire e da scoprire sono tantissime…


Un abbraccio magico a voi streghette & streghetti miei! 

🔭🌎🔮🏺✨🧥🐈

{Cover Image: Sara Ottavia Carolei/Shabti/BritishMuseum, 2020}

*Sara Ottavia Carolei

⭐️Tulle, scorpioni e fantasmi PRE ORDINE disponibile⭐️

https://amzn.to/3dkd1i2

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.