I misteri di Amelia Montefiori/Magic & Esoteric

Streghe come vogliamo noi (*vedi Amelia Montefiori)

Splendori miei, se siete capitati da queste parti e a maggior ragione se siete tra quei bellissimi lettori che passano sempre, la parola “strega” non vi dovrebbe fare paura. Né tantomeno mettervi a disagio.
Se così non fosse, io vi ho avvisati: potete chiudere la pagina e passare oltre. La mia e le vostre vite continueranno a seguire il loro flusso e nessuno ci resterà male.

La magia è sempre stata parte di me e più vado avanti nella vita più incontro persone meravigliose che mi rendono orgogliosa di definirmi così.

L’immagine stereotipata ci vuole a tutti i costi a cavallo di una scopa, con un cappello a punta e un’informe palandrana nera ad armeggiare con calderoni e sventolare bacchette magiche. Fa sorridere, ma è così.

Se è vero che la parola “strega” rimanda al verbo “stregare” e fa pensare all’azione di modificare gli eventi a proprio piacere, questo si applica per altro più alla Magia Nera che, grazie Universo, non mi ha mai sfiorato l’idea di praticare.
La vera bellezza dell’essere streghe sta nel non aderire a nessuna definizione inscatolata. Nelle infinite sfaccettature, nelle meravigliose differenze. Nella libera scelta di essere come ci pare.
Chi ci è dentro sa di cosa sto parlando.

Una persona che si definisce strega non deve fare quello che l’immaginario popolare le attribuisce solo perché altrimenti non è una “vera strega”. Sarebbe un po’ come decidere cosa dovrebbe fare un “vero pittore” o una “vera attrice” e così via. Perché sì, la vita da strega è in tutto e per tutto una vita creativa e con i creativi condivide il destino di voler venire circoscritta.

Una persona che si definisce strega è a contatto con la natura, con l’invisibile, è in grado di percepire e di indirizzare (verso il Bene e la Luce please), di aiutare in modi non sempre esibiti. Ma è anche tanto altro e questo tanto altro non è concretamente definibile.
Per quanto ci riguarda una strega può preparare pozioni e usare la bacchetta magica. Può pure volare su una scopa, ma sempre e solo se le va.

Lo stesso adagio che viene riproposto a me e a molti altri ha toccato ovviamente anche la protagonista della mia serie di romanzi: Amelia Montefiori.

Amelia Montefiori è una strega. È discendente di una stirpe di streghe. Pratica e studia la magia da quando ha memoria e non passa un giorno senza che, in un modo o nell’altro, ne faccia uso. Detto ciò non trasforma i suoi nemici in rospi bavosi, né sposta il divano con un battito di ciglia, né scatena le maree.
Se la cosa delude qualcuno, devo ammettere che non mi dispiace. Lasciatemi però precisare che il problema è delle aspettative fuorvianti che molti si creano da soli. Se il termine strega per qualcuno deve rispecchiare certi luoghi comuni, altrimenti si sente preso in giro, sarà sicuramente altrove che troverà la sua soddisfazione.

Le categorie alle quali aderire sono a parer mio un limite enorme in ogni aspetto delle nostre esistenze, figuriamoci quando si parla di qualcosa di così inafferrabile come la magia!

Se avete domande, se volete dire la vostra, se vi va di raccontare esperienze a riguardo, se non siete d’accordo e volete argomentare, non siate timidi (ma siate gentili che nei miei spazi io accetto solo gentilezza).

PS: Lettori miei, felice Thanksgiving (Ringraziamento)!
Da qualche anno a questa parte ho deciso di adottare tale tradizione e trasformarla a modo mio. In cosa? Semplice, in una giornata dedicata a esprimere gratitudine, più che mai, per la gioia e per l’abbondanza che mi avvolgono. E ovviamente, per la magia!

☺️💘🔮🎀👻🔐🐈🔍

Un abbraccio magico a voi streghette & streghetti miei! 

{Cover Image: Sara Ottavia Carolei/Instagram)

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.