Writing Confessions: Episodio 3


Meraviglie! Ci ho messo un pochino, ma ho raccolto per voi altre Writing Confessions!
Curiosità a mille? Continuate a leggere…

“Il mio ultimo libro (un fantasy distopico) secondo me meriterebbe tutti i premi del mondo, ma non oso dirlo ad alta voce!” (Anonimo)

“Da bambina ho imparato un’infinità di vocaboli sbagliati e adesso, da scrittrice, spesso mi capita di doverne cercare l’ortografia corretta.” (Valeria Franco)*

“Io creo la trama mentre sono in macchina! Dato che ci passo almeno due ore al giorno ottimizzo i tempi. L’altro giorno stavo creando la trama ed ero concentratissima sugli snodi della storia, tanto che mi sono persa l’uscita del raccordo anulare e ho dovuto allungare di dieci chilometri. I dialoghi, invece, nascono quando sono sotto alla doccia.” (Venus Marion)

“Quando non sono convinta di alcuni dialoghi che scrivo, li insceno dal vivo per vedere che effetto fanno. Mi capita soprattutto quando i protagonisti litigano o si dicono cose importanti; siccome devo controllare l’effetto pathos, mi metto a dialogare ad alta voce inscenando il tutto.” (Roberta Fierro)**

“Detesto le regole di scrittura, ma mi sforzo di seguirne alcune per non finire a scrivere diavolerie totali.” (Federica)

*Vi consiglio caldamente di addentrarvi nell’esperienza personale di Valeria Franco leggendo questa serie di post che ha pubblicato di recente. QUI, QUI e QUI

**Sabato è uscito il nuovo romanzo di Roberta Fierro: Papillon – La casa dei giocattoli

———————————————————————————————-

Un abbraccio magico a voi streghette & streghetti miei! 

🤫

{Cover Image: Sara Ottavia Carolei}

*Sara Ottavia Carolei

Condividi con noi il tuo sentire! 💟