Il minestrone del bruco

🌿🐛💚 In questo post su Instagram di sabato 2 aprile vi parlavo del “minestrone del bruco”, un minestrone verdissimo rinominato così da Lui (il mio fidanzato) perché pieno di delizie naturali di stagione che ci fanno sentire come piccoli bruchi alla ricerca del verde! Oggi vi racconto cosa c’è dentro, come lo preparo e qual è il suo scopo magico. 

💗 Indossate il vostro grembiule più carino e seguitemi in cucina! 💗

Scopo magico: Entrare in dolce connessione con gli elementi visibili e meno visibili (come i piccoli bruchi) di Madre Natura
Portata: Primo
Ingredienti (con queste quantità si ottengono circa 2 porzioni abbondanti)
La costa di un sedano grande
La parte verde (quella centrale, non l’estremità più coriacea) di un porro di media misura
Il gambo di un cipollotto di media misura
Mezzo finocchio
Una patata di media misura
Scorza di limone
Succo di un limone intero
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
Aneto a piacere
Acqua 

Come fare
Lavate accuratamente tutte le verdure (se non sono trattate, potete conservare l’acqua per annaffiare le piante di casa, sempre in linea con l’evitare gli sprechi) Tagliate la costa di sedano a mezze lune di 2 cm, la parte verde di porro a strisce larghe 1 cm, il gambo di cipollotto a rondelle alte 5 mm, il finocchio a fettine rettangolari lunghe 4 cm e larghe 1-2 cm, la patata (sbucciata) a dadini di 2×2 cm. Queste misure ovviamente sono super indicative, non mi sono messa a tagliare con il metro a portata! Mettete tutte le vostre verdurine in un tegame capiente, coprite con abbondante acqua fresca e accendete il fornello a fiamma media. Lasciate cuocere così per circa 10 minuti o comunque fino a quando sobbolle. Dopodiché abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e fate andare il minestrone per una mezz’oretta. A me piace che la consistenza sia “croccante” perciò cerco di lasciare le verdure piuttosto indietro e mi regolo con la patata che in ogni caso, come sappiamo, non deve MAI essere cruda! Una volta raggiunta la consistenza che volete, abbassate ancora la fiamma e aggiungete sale, il succo di un limone (con il colino, altrimenti cascano dentro i semini) e un pochino di scorza di limone (grattugiata o a striscioline fini fini, come preferite). Fate cuocere ancora un paio di minuti, spegnete, condite con olio extravergine d’oliva e aneto. 

Un abbraccio magico a voi! 

🌿🐛💚

{Cover Image: Sara Ottavia Carolei}

*Sara Ottavia Carolei

💌 Ti è piaciuto questo post? Lo hai trovato utile?
Spargi la voce, condividilo con altre anime e fammelo sapere. Il tuo supporto è prezioso! 🙏🏼

Condividi con noi il tuo sentire! 💟